vicenzetto group

Laboratorio autorizzato ai sensi art.59 DPR 380/01 dal 2004

Monitoraggi Strutturali

La presenza di un quadro fessurativo in una struttura più o meno articolata dà origine ad una possibile diminuzione nel tempo dei margini di sicurezza globali o locali. Il monitoraggio strutturale consente un’operazione di controllo e di sorveglianza in tempo reale di un fenomeno attraverso la misura di parametri fisico-meccanici che descrivono l’interazione tra l’ambiente e le variabili di stato dell’oggetto che si intende monitorare.

Il controllo strumentale permette di rilevare lo stato evolutivo di crepe, cedimenti, spostamenti differenziali, fuori piombo, sia in edifici di nuova costruzione che su opere monumentali. Il comportamento del quadro fessurativo è monitorato tramite l’installazione di trasduttori di spostamento elettronici collegati ad una centralina di acquisizione che consentono di rilevare gli spostamenti relativi tra le strutture in esame. La vasta gamma di strumentazione disponibile oggi, consente di soddisfare le più svariate esigenze per la realizzazione di sistemi di monitoraggio, permettendo l’impiego combinato di diverse tipologie di sensori, tra i quali:

  • Trasduttori di spostamento
  • Inclinometri
  • Estensimetri
  • Assestimetri
  • Celle di carico
  • Barrette estensimetriche
  • Termometri
  • Igrometri
  • Piezometri elettrici
  • Misuratori di livello ad ultrasuoni